Scheda audio

Servizi culturali per lo spettacolo

Audio - video 

Il percorso

Il diplomato di istruzione professionale nell'indirizzo “Servizi culturali e dello spettacolo” interviene nei processi di ideazione, progettazione, produzione e distribuzione dei prodotti audiovisivi e fotografici nei settori dell’industria culturale e dello spettacolo e dei new media, con riferimento all’ambito locale, nazionale e internazionale. Il diplomato è capace di attivare e gestire processi applicativi e tecnico espressivi, valutandone criticità e punti di forza. Produce, edita e diffonde in maniera autonoma immagini e suoni, adattandoli ai diversi mezzi di comunicazione e canali di fruizione: dal cinema alla televisione, dallo smartphone al web, dai social all’editoria e agli spettacoli dal vivo e ogni altro evento di divulgazione culturale.

 

Settori d’impiego e opportunità di prosecuzione degli studi

 

l percorso porta direttamente al diploma di istruzione professionale. Un percorso quindi di alto profilo che forma uno studente capace di assumere, sia in azienda come dipendente, sia in proprio, un ruolo qualificato in diverse realtà produttive : Agenzie Pubblicitarie, Studi Fotografici, Studi Professionali, Industrie ed aziende pubbliche e private operanti nel settore dello spettacolo (teatro, cinema, televisione , etc.), tecnico delle luci, del video e dell’audio. Il percorso permette anche di fornire nel quinquennio agli studenti tutti gli strumenti necessari per la prosecuzione degli studi in qualsiasi Corso Universitario ed in modo particolare in:

Corsi di laurea specifici: Scienze della Comunicazione, Comunicazione digitale, Linguaggi dei media, Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale.

Corsi post-diploma : Web design , Corsi di grafica computerizzata Corsi triennali NABA: Pittura ed arti visive , Graphic Design, Art Director, IED: Design , Arti visive Politecnico: indirizzo Design.

 

Le materie di indirizzo

 

Laboratori tecnologici ed esercitazioni: Nell’ambito di questa disciplina gli allievi imparano le basi della progettazione audio-visiva, dallo storyboard alle riprese fino al montaggio e la produzione di prodotti semplici e complessi.

Tecniche e tecnologie della comunicazione visiva: Questa disciplina affronta il grande tema del linguaggio e lo contestualizza ai nuovi media, la nascita e la diffusione del cinema e della televisione e l’impatto sociale che questi hanno generato sulla società moderna e contemporanea.

Linguaggi fotografici e dell’audiovisivo: Questa disciplina offre le basi della fotografia analogica e digitale della nascita del cinema muto e poi sonoro. Gli studenti affronteranno l’argomento non solo sotto il profilo teorico ma anche pratico con l’uso della camera oscura e della stampa di fotogrammi.

Tecnologie della fotografia e degli audiovisivi: Nel triennio prosegue lo studio della fotografia analogica e digitale, del cinema e dei mass media audiovisivi. Si approfondiscono tecniche e linguaggi specifici.

Storia delle arti visive: Questa disciplina ripercorre la storia dell’arte dalle origini fino al contemporaneo, con maggiore attenzione alla nascita delle nuove arti quali la fotografia e il cinema.

Linguaggi e tecniche della fotografia e dell’audiovisivo: A partire dal triennio gli studenti progettano prodotti audio-visivi. Imparano la stesura di uno storyboard che tenga conto della fotografia sia a luce ambiente che artificiale; delle inquadrature e della composizione. Realizzano riprese e gestiscono il montaggio digitale attraverso l’uso dei software professionali.

Il piano degli studi

 

Istituti del territorio

orientaweeksdm.com

informagiovani.sandonato@gmail.com

Infogiovani 3285540119